lunedì, 22 Aprile , 24

Imprese, Luxy prima azienda sedute italiana con certificazione Level

Riconoscimento per la sostenibilità dei mobili e...

Lombardia,1 mln di prestazioni sanitarie in più contro liste attesa

Regione investe altri 61 mln, monitorato rispetto...

Cantina Torrevilla: nasce il portale oltrepopavese.com, non solo vino

Progetto per scoprire questo splendido territorio e...

VIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

VeneziaVIDEO | Al Lago di Ledro dopo due anni torna il Tuffo della Merla, è un successo

BOLOGNA – “Ci sono solo 5 gradi, niente di che”. Questa frase riassume bene lo spirito ‘pazzo’ e temerario alla base del tradizionale “tuffo della merla” nelle acque (solitamente ghiacciate) del lago di Ledro negli ultimi giorni di gennaio. L’iniziativa, che in Trentino Alto Adige ha una storia ormai consolidata, è andata in scena nuovamente oggi dopo due anni di stop, con una altssima partecipazione. Complice anche, forse, una bella giornata di sole e un clima – come appunto ha detto uno dei protagonisti della giornata- non troppo ‘gelato’ per essere il 29 gennaio.

LEGGI ANCHE: Capodanno, Mister ok si tuffa nel Tevere: è la 35esima volta

Nel 2020, ultima edizione prima dell’esplosione della pandemia da Covid, la manifestazione aveva registrato il record storico di ben 115 partecipanti. Quella di oggi è stata la 13esima edizione e per l’occasione, come in altre annate, sono arrivati a Ledro anche temerari da altre vallate trentine e da fuori regione. La spiaggia di Pieve, luogo storico del tuffo, era molto affollata questa mattina. Come da tradizione, allo scoccare del mezzogiorno i più coraggiosi si sono tolti l’accappattoio e si sono buttati (chi in costume da bagno chi con la muta) nel lago di Ledro. “Tre, due, uno” e via di tuffi, uno dopo l’altro dentro l’acqua. I video sulla pagina Facebook del Tuffo della Merla – Val di Ledro testimoniano di un vero affollamento. “È fatta anche quest’anno”, trionfa ridendo uno dei tuffatori temerari. Addirittura si vedono tuffarsi anche dei bambini.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles