sabato, 13 Aprile , 24

Marsilio: Abruzzo destinazione d’eccellenza del grande ciclismo

Concluso il Giro d’Abruzzo Roma, 12 apr. (askanews)...

Brescianini: grande onore il Wine ministerial meeting in Franciacorta

A Vinitaly 42 Cantine franciacortine, 27 con...

Abruzzo, Marsilio: bene avvio lavori raddoppio tratta ferrovia

Interporto d’Abruzzo – Manoppello – Scafa Roma, 12...

Vino, Regione Campania a Vinitaly 2024: la carica delle 180 Cantine

Tra focus e masterclass, anche il premio...

Ultimo giorno per il congresso della Cgil. Contro la delega fiscale Landini annuncia: “Pronti allo sciopero”

VeneziaUltimo giorno per il congresso della Cgil. Contro la delega fiscale Landini annuncia: “Pronti allo sciopero”

ROMA – “Prima vota l’autonomia differenziata e poi viene a raccontarci che lei è per l’unità nazionale, noi siamo per l’unità e lo siamo anche il 18, 19, 20 e contrasteremo con tutte le strade possibili una messa in discussione della nostra Costituzione”. Nel discorso di chiusura del XIX congresso nazionale della Cgil a Rimini, Maurizio Landini, parte dall’intervento di ieri Giorgia Meloni. “La ricchezza la produce chi lavora, è necessario rimettere al centro il lavoro e la persona come elemento per cambiare il modello sociale ed economico che in questi anni si è affermato”, ha ribadito il segretario dal palco del Palacongressi spiegando che “non siamo d’accordo con la delega e le cose dette qui ieri, noi non siamo più disponibili ad accettare un sistema fiscale che grava solo sul lavoro dipendente e pensionati, per noi la festa è finita perché per noi non è mai cominciata”. Rispondendo alla premier, Landini ha annunciato che “metteremo in campo qualsiasi strumento compreso lo sciopero, insieme a Cisl e Uil. Ne discuteremo la prossima settimana, abbiamo già fissato un incontro con Cisl e Uil”.

LEGGI ANCHE: Dal Cdm arriva l’ok alla riforma del fisco e al decreto per il Ponte sullo Stretto

CGIL. LANDINI A MELONI: BENE CONDANNA ASSALTO MA SCIOGLIE FORZE FASCISTE?

Dal leader della Cgil, anche una proposta al governo in carica: “È importante aver condannato l’assalto alla nostra sede, ma a proposito del dire e il fare, questo governo e Parlamento sciolgano le forze che si richiamano al fascismo, lo faccia, un atto di questo genere parla molto di più di tante cose dette”.

SANITÀ. LANDINI: APRIRE VERTENZA CON MANIFESTAZIONE NAZIONALE

In merito al tema della sanità, per Landini serve “una vertenza nazionale per la sanità pubblica”. E ancora, bisogna mettere in campo “una battaglia che coinvolga i territori, i comuni e le persone arrivando fino a una manifestazione nazionale. Il diritto alla cura e salute è centrale”.
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles