martedì, 27 Febbraio , 24

Incendi, Schifani: soddisfatto da ok Cdm a stato emergenza Sicilia

“Protezione civile nazionale ha rivisto la sua...

Da sabato 2 marzo Cinecittà World riapre con 5 novità

Il parco a tema della capitale torna...

Lagarde: su personale Bce tuteliamo anche diversità intellettuale

Risponde polemiche su propositi Elderson di eprurazioni...

Aceto balsamico tradizionale: 2023 record per la Dop, imbottigliamento +43%

Assemblea soci Consorzio vara piano di tutela...

Tajani: “Reazione sproporzionata da Israele, ci sono troppe vittime che non c’entrano nulla con Hamas”

VeneziaTajani: “Reazione sproporzionata da Israele, ci sono troppe vittime che non c’entrano nulla con Hamas”

BOLOGNA – “A questo punto la reazione di Israele è sproporzionata, ci sono troppe vittime che non hanno nulla a che fare con Hamas“. Lo ha detto il ministro degli Esteri Antonio Tajani, ospite questa mattina di Ping Pong su Radio1. E ha chiesto a Israele di “evitare rappresaglie contro la popolazione civile palestinese”.

“NON CREDO SIA UN GENOCIDIO, MA TROPPE VITTIME”

Non credo che ci sia genocidio, certo Israele sbaglia perché sta provocando troppe vittime civili– ha detto ancora Tajani-. Bisogna puntare alla liberazione degli ostaggi e far sì che cessi la violenza degli attacchi israeliani”. Con quest’ultima frase il ministro ha risposto a una domanda sulle polemiche legate al festival di Sanremo e al messaggio portato sul palco dal cantante Ghali, che ha provocato un intervento irritato dell’mkabasciatore di Israele.

LEGGI ANCHE: Sanremo 2024, Ghali sul palco: “Stop al genocidio”. E all’ambasciatore israeliano dice: “Continua la politica del terrore”

Stop al genocidio“, ha detto Ghali sabato sera al termine dell’esibizione: la sua canzone, “Casa mia”, che contiene riferimenti alla guerra in Medio Oriente (si chiede ad esempio “ma come fate a dire che è tutto normale” se “bombardate un ospedale”). Ghali è poi tornato sul tema domenica, ospite a Domenica In da Mara Venier: gli è stata fatta una domanda, infatti, citando l’irritazione dell’ambasciatore di Israele, secondo cui il palco di Sanremo non andava usato per questo. “E per cosa dovevo usarlo quel palco? Sono un musicista, prima di essere salito su quel palco, e dico queste cose da anni. Ne ho sempre parlato”. Secondo Tajani, la polemica sorta a Sanremo va considerata chiusa dopo l’intevento di Mara Venier che avrebbe “riportato l’equilibrio”.

L’articolo Tajani: “Reazione sproporzionata da Israele, ci sono troppe vittime che non c’entrano nulla con Hamas” proviene da Agenzia Dire.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles