Resteranno a piedi 275mila persone se la capienza sui mezzi verrà dimezzata

AGI – Circa 275mila persone rischiano di rimanere a piedi se dovessero arrivare altre riduzioni della capienza massima consentita sui mezzi pubblici. A sottolinearlo è uno studio di Asstra che spiega come solo nelle ore di punta mattutine “si rischierebbe di non poter soddisfare da oltre 91 mila (ipotesi capienza massima consentita al 75%) a circa 550 mila spostamenti ogni giorno (scenario al 50%), arrecando un notevole disservizio quotidiano all’utenza. In termini di singola persona, significherebbe ad esempio, nell’ipotesi di riduzione al 50% della capienza massima consentita, impedire a circa 275 mila persone al giorno di beneficiare del servizio di trasporto sia per motivi di studio che di lavoro”.

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Resteranno a piedi 275mila persone se la capienza sui mezzi verrà dimezzata proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

ARTICOLI RECENTI

Pnrr, Cuchel (commercialisti): “Pnrr sia occasione per riqualificare professioni in Italia”

De Bertoldi (FdI): “Flat tax incrementale e pace fiscale nella legge delega del governo di centrodestra” “Se l’Italia vuole sfruttare al massimo le risorse previste...

Cingolani: “Il gas c’è, il problema è il prezzo”. L’Ue studia nuovi interventi contro il caro bollette

ROMA – Dalla Russia non arriva più gas all’Italia, le bollette sono fuori controllo e l’inflazione galoppa. Uno scenario che lascia poco tranquilli gli...

Venti anni di FiabaDay, il presidente Trieste: “Prioritario migliorare l’accessibilità ai disabili”

ROMA – Una giornata simbolo per parlare di azioni quotidiane e continue che possono fare la differenza per la creazione di un mondo senza...

Ricci: “Renzi sogna la distruzione del Pd, ma ci rigenereremo dall’opposizione”

ROMA – “Sappiamo da tempo che Renzi sogna la distruzione del Pd, ma si sbaglia anche questa volta perché non glielo permetteremo”. Il coordinatore...

Forza Italia, messaggio a Meloni: “Ministri tecnici non siano la regola”. Martedì i nomi della Lega

ROMA – Fervono le trattative per la formazione del nuovo governo, che sarà – salvo clamorose sorprese – guidato da Giorgia Meloni. Dopo l’incontro...

ARTICOLI CORRELATI