In Sicilia 789 nuovi casi di coronavirus e 13 vittime

ROMA (ITALPRESS) – Dopo la frenata di ieri tornano a crescere i nuovi casi di coronavirus in Sicilia nelle ultime 24 ore. I nuovi contagiati sono 789 contro i 708 del giorno precedente e ciò nonostante un lieve decremento dei tamponi effettuati: 7.226. In aumento le vittime: 13 le persone decedute. E’ quanto rende noto il Ministero della Salute nel suo bollettino quotidiano. Intanto crescono i ricoverati con sintomi, 839(+52), 115 dei quali in terapia intensiva (+4). In isolamento domiciliare si trovano in questo momento 11.791 persone, mentre gli attualmente positivi sono 12.745.
(ITALPRESS).

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo In Sicilia 789 nuovi casi di coronavirus e 13 vittime proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

ARTICOLI RECENTI

Le prime pagine dei quotidiani di Lunedì 3 Ottobre 2022

RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it L'articolo Le prime...

Pnrr, Cuchel (commercialisti): “Pnrr sia occasione per riqualificare professioni in Italia”

De Bertoldi (FdI): “Flat tax incrementale e pace fiscale nella legge delega del governo di centrodestra” “Se l’Italia vuole sfruttare al massimo le risorse previste...

Cingolani: “Il gas c’è, il problema è il prezzo”. L’Ue studia nuovi interventi contro il caro bollette

ROMA – Dalla Russia non arriva più gas all’Italia, le bollette sono fuori controllo e l’inflazione galoppa. Uno scenario che lascia poco tranquilli gli...

Venti anni di FiabaDay, il presidente Trieste: “Prioritario migliorare l’accessibilità ai disabili”

ROMA – Una giornata simbolo per parlare di azioni quotidiane e continue che possono fare la differenza per la creazione di un mondo senza...

Ricci: “Renzi sogna la distruzione del Pd, ma ci rigenereremo dall’opposizione”

ROMA – “Sappiamo da tempo che Renzi sogna la distruzione del Pd, ma si sbaglia anche questa volta perché non glielo permetteremo”. Il coordinatore...

ARTICOLI CORRELATI