Bottas il più veloce nelle seconde libere, Leclerc 4°

PORTIMAO (PORTOGALLO) (ITALPRESS) – Valtteri Bottas firma il tempo più veloce nella seconda sessione di libere nel GP del Portogallo. Nelle FP2 sul circuito di Portimao caratterizzate da ben due bandiere rosse, il pilota della Mercedes ferma il cronometro a 1’17″940 davanti a Max Verstappen (Red Bull, +0”595) e Lando Norris (McLaren, +0”803). Buoni segnali anche per le Ferrari di Charles Leclerc (quarto) e Sebastian Vettel (sesto), mentre è solamente ottavo il leader del Mondiale Lewis Hamilton, con un secondo e tre decimi di ritardo dal compagno di squadra. Alle 12.00 di sabato 24 ottobre in programma la terza e ultima sessione di libere.

 » Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Bottas il più veloce nelle seconde libere, Leclerc 4° proviene da Notiziedi.

continua a leggere sul sito di riferimento

ARTICOLI RECENTI

E Sgarbi parla via Facebook: “Il silenzio elettorale? Una grande stronzata”

BOLOGNA – “Il silenzio elettorale è una grande stronzata”. Parola di Vittorio Sgarbi, parlamentare uscente e candidato del centrodestra nell’uninominale di Bologna per il...

In India tempesta perfetta su scuola e case famiglia ‘made in Bologna’

BOLOGNA – Travolti dal “disastro perfetto”. La pandemia prima, la guerra poi e ora inflazione e stangata sulle bollette si sono abbattute su scuole...

La rabbia degli iraniani in piazza a Bologna: “Non lasceremo morire i nostri fratelli”

BOLOGNA – Cantano a squarciagola “azadi azadi azadi”, cioè “libertà” in persiano. Urlano “donna vita libertà”, “abbasso il dittatore” e “freedom for Iran”. Sono...

Malattie reumatologiche, Patrizi (Omceo Roma): “Lavorare per migliore accesso cure”

ROMA – ‘Ridurre le diseguaglianze – uno sguardo verso le malattie reumatologiche’, questo il titolo del primo Tavolo tecnico – scientifico creato dal nuovo...

Dalla vagina più giovane al lifting del pene, ecco le novità della chirurgia estetica dei genitali

ROMA – Chi lo ha fatto, non lo dice e non lo dirà mai neanche sotto tortura. E chi vacilla e non riesce a...

ARTICOLI CORRELATI